Salento 2017

20170907_123318

Ultimamente appunto spesso pensieri sparsi qua e là. Li appunto nei quaderni, nel cellulare, nei post it, nelle pagine bianche dei libri che leggo, registro la mia voce mentre guido… perché sento il bisogno di fermare gli attimi. Ho sempre creduto di dover rincorrere i pensieri e ho sempre cercato di essere più veloce e abile di loro nella convinzione di riuscire soltanto a stargli dietro col fiatone e le gambe tremanti. Ora mi rendo conto di andare troppo veloce, infatti sono i pensieri che mi rincorrono cercando di farmi rallentare e di calmarmi. Quindi eccomi qua dopo tantissimi giorni trascorsi senza avere scritto nulla se non, appunto, pensieri sparsi. L’estate col suo caldo e l’umidità insieme ai miei mal di testa, alla nausea e al vomito, hanno confuso i pensieri e reso vano ogni tentativo di scrivere. Scrivere e leggere, ciò che amo di più al mondo, relegati in un angolino in attesa che io ritornassi io. In attesa di avere tregua e di sentirmi bene.
Devo ingegnarmi a scrivere con la tastiera del cellulare e provo rabbia ed ansia ad ogni errore di battitura ma devo adattarmi. Il fine giustifica i mezzi. In questo caso.
In questi giorni penso molto a tutte le volte in cui mi sono lamentata e sono rimasta seria a guardare la mia vita andare avanti. Il tumore ha segnato fortemente la mia esistenza imponendomi ritmi diversi ed eliminando la rabbia quotidiana per cose futili.
Poi la mia vita è andata avanti passo dopo passo. Sono passati sei anni e sono ancora qua. Non avrei potuto stare meglio. Non potrei stare meglio. Sono in Salento. Mi sento felice. Quella felicità fatta di piccole cose: di profumo di caffè la mattina presto, il vento sulla pelle, i colori del mare e il suo odore, il sole sulla pelle, i paesaggi che riempiono gli occhi e il cuore, curva dopo curva, in macchina, guardando fuori dal finestrino, cantando forte le canzoni che fanno vibrare i sensi, e poi i tramonti, gli splendidi tramonti salentini: il sole che saluta la giornata appena trascorsa e va ad immergersi in mare, facendosi ammaliare anche lui da queste acque cristalline tanto da sciogliersi con esse per andare, poi, a rinascere in un altro luogo, sotto altri occhi, scaldando altre pelli ed altri mari.
Come può la vita non essere un miracolo? Non ho altri miracoli da invocare. “Il sole c’è e adesso so che, anche se muoio, muoio bene”.
È tutto perfetto così. Non potrei desiderare altro.
Poi ti svegli una mattina senti il vento fischiare forte. Il cielo è azzurro e sereno. Il mare è violento e sembra voler scagliare tutta la sua rabbia sulla terra. Mi sento nervosa e dispiaciuta per dover sprecare un giorno di ferie a lottare contro questo fortissimo vento. Mi rammarico pensando a quanto sarebbe bello poter godere ancora di questi paesaggi senza il problema del maestrale.
E’ sempre così che iniziano i pensieri negativi nella propria testa qualsiasi sia il “problema” che dobbiamo affrontare.
Contro il vento non si può fare nulla. Salvo, ovviamente, chiudersi in casa.
Ho pensato alla malattia e al modo in cui si è prepotentemente insinuata nella mia vita e in quella dei miei cari. Non ha lasciato scelta. Non potevo mica cancellarla.
Sembrerà stupido ma questo vento forte mi ha fatto pensare a tutte le volte in cui ho preteso che la realtà fosse come volevo io non accorgendomi che avevo, lo stesso, tanta bellezza davanti agli occhi. Il vento può essere fastidioso e costringerti ad ingegnarti ma non può occupare tutti i tuoi sensi. Non sempre è tutto come vorremmo. Non lo è quasi mai. La vita è bella per questo. L’unico modo per affrontare le intemperie è non perdere mai di vista le bellezza di ciò che ci circonda. La bellezza c’è sempre. Bisogna solo affinare i sensi per scovarla.
Morale…lamentiamoci meno. Godiamo di ciò che abbiamo. Accettiamo i dolori con maestria e non abbassiamo mai la testa. La bellezza è sempre dietro l’angolo. La felicità non si trova. È là. È sempre stata là. Come l’amore. Bisogna solo saperli vedere e sentire.

 

P.s. un abbraccio ad una cara amica che proprio ora sta facendo la chemio. Tutti i pensieri positivi sono per lei oggi.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...